GAMING RIG V21

Gaming Rig Core V21

Oltre ai cavalli sotto il cofano, un gamer vuole che il suo computer abbia personalità, per questo assemblaggio è stato scelto un case Thermaltake Core21, abbinato a componenti in grado di offrire potenza, affidabilità ed espandibilità.

La dotazione è la seguente :

THERMALTAKE CORE V21
CORSAIR CX500M
GIGABYTE Z170M-D3H
INTEL I5 6600
16 GB GSKILL RIPJAW 3200
GAINWARD PHOENIX GTX 1060 6GB
CRUCIAL MX200 240GB
WESTERN DIGITAL BLUE 1TB 7200 RPM
ASUS WIFI N300
THERMALTAKE RIING 12 WHITE
SCYTHE KOZUTI
LED 🙂

GAMING RIG V21

La piattaforma di base è una Gigabyte con l’ormai collaudato chipset Z170 in formato m-atx, diverso formato ma stesse espansioni della sorella maggiore in formato standard atx.
Il capitano di questo Rig è un Intel i5 6600, ormai un classico, in coppia con ram G.Skill da 16 GB a 3200 Mhz e raffreddato da un dissipatore Scythe Kozuti, silenzioso ed efficente.
Il reparto dati è affidato alla coppia Crucial per il sistema operativo e programmi e al Western Digital per lo stoccaggio vero e proprio.
La connettività wifi è mestiere per una Asus N300 wifi, piccola e affidabile.
Il carico di gioco è appannaggio di una GTX 1060 da 6Gb di casa Gainward in versione Phoenix, il tutto montato dentro un case Thermaltake CoreV21 e di un aggiunta di una ventola Riing 12 con luce bianca, due strisce led bianche per dare più luce, e dulcis in fundo tutto spinto da un Corsair CX500M.

Il video del montaggio, buona visione!

Nas per backup ,questo sconosciuto

Un NAS ( Network Attached Storage ) è un sistema di backup automatico costituito da un’unità centrale ( il NAS ) e da dischi ridondanti, permette di effettuare copie di sicurezza dei propri dati e di condividerli tramite rete, sia wifi che lan.

Esistono diversi modelli di Nas, configurazioni possibili e dimensioni di archiviazione.

Il modello di base è costiuito da un solo disco, il suo scopo è permettere l’archiviazione e la condivisione, senza offrire alcuna sicurezza per quanto riguarda i guasti, ma molto economici.

La prima configurazione che offre due livelli RAID è il modello di Nas che può ospitare due hard disk, i cosiddetti Dual-Bay.

La modalità RAID 0, STRIPING, somma le capacità dei due hard disk montati risultandone uno con il doppio della capienza.Questo livello RAID purtroppo non offre nessuna sicurezza.
La modalità RAID 1, MIRRORING, permette di copiare i dati simultaneamente sui dischi montati, permettendone il recupero nel caso uno dei due abbia problemi, e offre una velocità di lettura doppia, ideale per piccole aziende e uffici con una mole di dati non particolarmente vasta ma sensibile.

Con i NAS che ospitano quattro dischi, i Four-Bay, sono disponibili configurazioni RAID più avanzate che assicurano velocità di lettura elevate e differenti gradi di sicurezza.

Da tenere sempre a mente, se ci sono dati importanti la cui perdita è grave, è sempre bene fare più copie possibili, i backup non sono mai abbastanza.

Nas per backup e salvataggio dati

Nas per backup e salvataggio dati

Gruppo di Continuità, il buon Martire

Il gruppo di continuità, oltre ad offrire un scorta di energia in caso di mancata tensione, carica sulle sue spalle anche sbalzi di corrente e tensione, salvaguardando il computer in carico.

Purtroppo, anche i gruppi si possono danneggiare se lo sbalzo è troppo grande, o se il gruppo ha “parato” diversi sbalzi di tensione e si è deteriorato con il tempo.

Questa la foto dell’interno di un gruppo di continuità che ha protetto un ultimo sbalzo, mandando in corto i transistor di potenza e danneggiandoli irrimediabilmente.

Scheda Elettronica Gruppo Continuità

Scheda Elettronica Gruppo Continuità

Ovviamente il gruppo in totale deve essere sostituito, ma ha fatto il suo lavoro salvaguardando il computer a cui era collegato.

I gruppi di continuità andrebbero revisionati e sostituiti dopo un periodo prolungato di attività.

Morale, meglio sostituire un gruppo di continuità che un computer.

Anteprima Lenovo

Potenziamento Portatile con disco Stato Solido SSD

Un nostro cliente si lamentava della lentezza del suo portatile di fascia alta, con un processore i7 di recente manifattura, 8 GB di ram e Windows 10.

Il “collo di bottiglia” era causato da un hard disk capiente ma con una lenta risposta operativa, dovuto ai soli 5400 giri/min del disco.

È stato qundi installato un disco a stato solido, un Crucial BX200 da 240 GB, che oltre a velocizzare il sistema ne azzera anche il rumore dovuto alla rotazione dell’hard stesso.

Nel video la fase di accensione a sistema completamente spento, quindi l’avvio e l’apertura di Google Chrome.

GAINWARD GTX 1060 PHOENIX 6GB

Abbiamo avuto di nuovo il piacere di equipaggiare un computer da gaming con questa scheda di casa Gainward.

La combinazione rosso/oro ricorda una certa armatura di casa Marvel, ed oltre a un rumore in modalità operativa impercettibile, è dotata anche di Led Visualizer, un led RGB dall’illuminazione personalizzabile tramite il pannello di controllo offerto da Geforce Experience, perchè anche l’occhio vuole la sua parte.

GAINWARD GTX 1060 PHOENIX 6GB

GAINWARD GTX 1060 PHOENIX 6GB

gaming-1060

Gaming GTX 1060

Vi presentiamo un assemblaggio di un pc gaming in grado di far girare Doom a 60 fps fissi.

La dotazione scelta è in grado di soddisfare tutti i requisiti attuali e futuri grazie a tutte le espansioni e la qualità dei componenti scelti.

Questa la lista componenti :

Processore i5 6600 Skylake

16 GB ram DDR4 Corsair 3200

Scheda madre Gigabyte Z170 Gaming K3

Hard Disk Stato Solido (SSD) Samsung 850 Pro 256 GB

Hard Disk Western Digital 1 TB Caviar Blue

Scheda Video Gainward GTX 1060 Phoenix 6 GB

Scheda Wifi Asus 5.0 GHZ

Alimentatore Corsair 650W

Case Corsair Carbide Spec 03

Masterizzatore Dvd

Sistema operativo Windows 10 Professional

Una particolare menzione alla scheda madre scelta, in grado di offrire connessione usb 3.1, sata express e sata M.2 per futuri aggiornamenti, e all’hard disk, un Samsung 850 pro, equipaggiato con tecnologia V-NAND, il top di gamma per gli stati solidi a connessione Sata 3.

La scheda video scelta è una Nvidia GTX 1060 della serie 10 di casa Nvidia di recente sviluppo, con 6 GB di V-Ram, in grado di supportare giochi a risoluzione 4K e future applicazioni Virtual Reality e con DirectX 12 native.

Tutti i componenti sono stati scelti sia per la loro performance che per un fattore estetico, seguendo la linea guida del nero/rosso.

Di seguito le varie fasi di assemblaggio

E di gameplay di Doom

Buon Divertimento!

floppy-disk-icon

Ripristino BIOS

Un bios corrotto ferma l’avvio del computer, chiedendo sempre di modificare le sue impostazioni o di caricare le impostazioni di default, di fatto impedendo l’avvio della macchina.

Le soluzioni sono diverse, dalla sostituzione del bios ( se il chip è intercambiabile ) alla riprogrammazione dello stesso.

Se la scheda madre è di vecchia generazione, la sostituzione è possibile solo rimuovendo e risaldando il chip, quindi un lavoro da professionisti con alti costi, assolutamente sconveniente per un vecchio hardware, si ricorre a questo punto alla riprogrammazione.

Nei casi in cui non è possibile eseguire tale operazione da sistema operativo o pendrive, il bios permette la riprogrammazione dall’interno dello stesso, ma tramite l’ausilio…di un floppy disk!

In questo caso, un reperto tecnologico come un floppy disk val bene un computer nuovo.floppy-disk-icon

Scheda di rete danneggiata da fulmine

Scheda di rete danneggiata da fulmine

Ecco cosa succede quando un fulmine si propaga tramite la linea elettrica.

Scheda di rete danneggiata da fulmine

Scheda di rete danneggiata da fulmine

Il fulmine si è immesso nella linea telefonica, passando per il modem ( rompendolo ), per poi trasmettersi tramite il cavo di rete fino alla scheda ethernet, danneggiandola irreparabilmente.

In questo caso il danno è relativo alla sola scheda di rete, la scossa elettrica poteva danneggiare altri componenti, rendendo inservibile l’intero computer e/o peggio compromettere anche l’hard disk e tutto il suo contenuto.

Una buona pratica è installare un gruppo di continuità adatto che protegga anche la linea telefonica.

Alla prossima

GC

pulizia polvere

Polvere PC

Le ventole dei computer, oltre ad immettere aria fresca, accumulano anche polvere al suo interno.
Un grande accumulo può danneggiare i componenti interni e generare parecchio rumore, è sempre bene fare della manutenzione ordinaria.