Un bios corrotto ferma l’avvio del computer, chiedendo sempre di modificare le sue impostazioni o di caricare le impostazioni di default, di fatto impedendo l’avvio della macchina.

Le soluzioni sono diverse, dalla sostituzione del bios ( se il chip è intercambiabile ) alla riprogrammazione dello stesso.

Se la scheda madre è di vecchia generazione, la sostituzione è possibile solo rimuovendo e risaldando il chip, quindi un lavoro da professionisti con alti costi, assolutamente sconveniente per un vecchio hardware, si ricorre a questo punto alla riprogrammazione.

Nei casi in cui non è possibile eseguire tale operazione da sistema operativo o pendrive, il bios permette la riprogrammazione dall’interno dello stesso, ma tramite l’ausilio…di un floppy disk!

In questo caso, un reperto tecnologico come un floppy disk val bene un computer nuovo.floppy-disk-icon

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *